maialino.it

 

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica Gallery Home


14 Febbraio


Fare L'Amore fa Bene All'Amore

La Vera Storia di Valentino
Da Martire a Santo

C'è Anche il Menù

A Roma, fin dal quarto secolo avanti Cristo, Cristo non c'è avanti un altro, il 14 febbraio i pagani rendevano omaggio al Dio Lupercus con una bella, interessante e sana festa. Ecco di cosa si trattava

I Gran Sacerdoti sgozzavano una decina di agnellini e cospargevano il sangue in strada, così  Lupercus non andava in sbattimento, era contento e dava una mano a tutti per favorire la fertilità tra i suoi seguaci.


Ma la festa più bella era il " Gioco dell'Amore ", chiamata anche: Se mi trovi te la do subito, si svolgeva nei boschi, tutti nudi tra la natura  Molto interessante.

Ogni giovane donna in età per fare sesso, praticamente dai 14 anni in poi, scriveva il proprio nome su un bigliettino e lo metteva in un cesto, poi ogni maschietto pescava un nome a caso e si formavano così le coppie che avrebbero convissuto insieme per un anno.

Droga Sesso e Rock&Roll alla grande per 12 mesi.

E' Chiaro che se la sfiga voleva punirti e ti capitava un cesso, non potevi assolutamente rifiutare di sottostare alle voglie sessuali della cozza o del pirla del villaggio.

Ma la cosa interessante era che le coppie dopo un anno erano libere di separarsi e tentare altre avventure con altri partner. Bella storia mi piace. Bravo Lupercus.




Ma tutto questo benessere purtroppo non è durato molto, con l'arrivo del Cristianesimo la Santa Chiesa, sempre contraria quando la gente si diverte,  ha pensato di porre fine a quella usanza pagana sostituendo anche il Dio Lupercus con un bel Santo in proprio, preciso e pettinato. E qui salta in ballo Valentino.

Perchè proprio lui ? Perchè non si è fatto i cazzi suoi ? Ecco la cronaca.

Valentino di Interamna, credo sia un paese, fu invitato da quello stordito e depravato dell'imperatore Aureliano affinchè ripristinasse i vecchi e sani rituali di cui sopra.

Chi era in effetti Valentino ? Di che cosa si occupava ? Era il tenutario di qualche casino ? Mistero.

Valentino, purtroppo per lui, con molta dignità rifiutò di ripristinare quelle feste d'amore e non volle neppure rinunciare alla sua Fede Cristiana, anzi tentò di convertire Aureliano al Cristianesimo. Errore gravissimo.

Questo tentativo di farsi i cazzi dell'Imperatore gli costò molto caro, difatti Aureliano, andato in paranoia come un tossico, lo fa incarcerare, lapidare e decapitare. Minchia che carattere.

Da quel giorno Valentino martire diventò per la chiesa San Valentino. Ma non è finita.

La leggenda dice anche che Valentino mentre era in carcere ad aspettare l'esecuzione, s' innamora della giovane figlia cieca del guardiano e che con il suo grande amore riesce anche a fagli tornare la vista.
Sono commosso. Miracolo, fenomeno o botta di culo ?

A parte il fatto che non capisco come faceva la cieca a essere nel carcere e vicino alle celle, devo sapere assolutamente se hanno fatto l'amore e in quale posizione, visto che c'erano di mezzo le sbarre.

OK ok tranquilli, posso benissimo immmaginarlo, lei piegata in avanti e Vale che la prende da dietro appoggiato alle sbarre gridando come un puledro ferito. Il nostro Vale mi sa che predicava bene e razzolava male.

Si dice anche che quando alla tipa è tornata la vista, avrebbe esclamato: " Minchia che cesso stò Valentino, era meglio Lupercus" Spesso l'amore è meglio che sia cieco.

Viva San Valentino, viva la Tipa Cieca e viva Lupercus.

Ps: Parecchie persone riconoscono solo il Dio Lupercus come protettore degli innamorati. E io pure, Valentino era troppo pettinato

Altri due appunti: Minibio su Vale

san valentino
Valentino, nato nel 176 circa, fu consacrato vescovo di Terni nel 197 da san Feliciano, vescovo di Foligno.

E' considerato, dalla tradizione popolare, il fondatore della comunità cristiana di Terni e suo primo vescovo, preceduto forse da san Pellegrino e da Sant'Antimo, fratello dei santi Cosma e Damiano.

Famiglia Incredibile. Tutti belli e Santi

Perseguitato per la sua fede, sotto l'imperatore Aureliano, il 14 febbraio a Roma subì il martirio con la decapitazione, e il suo corpo fu trasportato da Roma a Terni dove fu sepolto al LXIII miglio della via Flaminia.



Altre leggende narrano che la relazione tra San Valentino e gli innamorati è legata alla tradizione anglosassone medievale, secondo la quale gli uccelli iniziano a nidificare il 14 febbraio risvegliandosi alla vita, e al santo di quel giorno sarebbe toccata la protezione appunto degli innamorati. Cosa c'èntrano poi gli uccelli con la festa degli innamorati ...decidete voi.

"San Valentino, la primavera è vicino" recita uno dei detti popolari, anche se mi sembra una minchiata, visto che alla primavera manca più di un mese, freddo della-madonna a parte. Vabbè forse è solo per la rima

San Valentino  è invocato anche per i dolori al ventre, i dolori pre-mestruali ( per le donne ) gli svenimenti, la caduta dei capelli, la grillite ( per le donne ), l'orchite ( per gli uomini ) e la peste per tutti

Ragazzi che storia. Leggete, istruitevi, non siate sempre le solite bestie, certe cose è meglio saperle.

E se siete innamorati davvero, cercate di non perdere l'occasione per dare un bacio e un sorriso che più tenero non si può a chi vi vuole bene  ... e non solo a San Valentino


C'è Anche il Menù    -    Elvis e la Bruttina ( una storia d'Amore )  -  Altri Personaggi

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica Gallery HOME