maialino.it

 

Gossip Animali Cartoni Musica Foto Home

Le teste di cazzo non muoiono mai
... e di conseguenza la mamma dei pirla è sempre incinta.

Noi maialini sappiamo bene che prevenire è meglio di curare, in questo inizio vacanze-estate riproponiamo quanto scritto alla fine dell'estate scorsa, nella speranza che quest'anno vada meglio. Buona lettura ... e se incontrate i vari Nico70 siete autorizzati a prenderli a calci in culo, con certi elementi le parole non servono.

Quando parli, parla a chi capisce. ( proverbio Senegal )



NICO70 o come cazzo ti chiami, adesso sappiamo che oltre a Socrate, Omero, Einstein e John Lennon, anche tu hai lasciato il segno tangibile di un tuo passaggio di vita su questo pianeta.

Ho letto il tuo nome su un bellissimo affresco del '600 che c'è in una piccolissima chiesetta di un piccolissimo paese del nostro bellissimo Sud.

Il tuo nome l'hai scritto con un chiodo a caratteri cubitali e hai rovinato un piccolo capolavoro. Era li da 400 anni e di certo non l'avevano fatto per i coglioni come te.

Ti prendo come esempio per tutto lo scempio che ho avuto modo di vedere in questa estate italiana.

In un paese dove l'abbandono di animali è in continuo aumento, cosa vuoi che ci mettano ad abbandonare quelle maledette latine e bottiglie di plastica ? Niente.

 

Ho visto coste di una bellezza da togliere il fiato, un mare dove i colori che vanno dal turchese al blu non immaginavi che potessero esistere in questa parte del pianeta, pinete secolari dove i raggi del sole non riescono a filtrare, spiagge bianchissime dove stona solo l'impronta di un piede, umano naturalmente.

Ebbene, tutto questo rovinato dalle teste di cazzo come te. Bottiglie di plastica, sacchetti di plastica, piatti di plastica, preservativi di gomma, mentre i più estrosi si sono divertiti a lanciare contro le rocce che si buttano nel mare le loro bottiglie di vetro.

Lattine di birra ovunque. Se non reggi l'alcool  e il fumo lascia perdere, che poi ti schianti con la macchina di papà contro il primo albero, mi spiace per l'albero naturalmente.

A questi idioti manca la cultura del bello,  del silenzio, del rispetto per gli altri


Questa volta la colpa non è certo degli amministratori comunali, ho visto cassonetti della spazzatura ogni cento metri, ma l'immondizia ogni dieci.

Una colpa gli amministratori ce l'hanno, ed è quella di non adottare il numero chiuso, evitare di far sbarcare questa orda di barbari-barboni nei loro bellissimi paesi.

Vietato l'ingresso e l'Ingrasso ai coglioni. Questo dovrebbe essere il cartello all'entrata dei paesi


Il turismo di massa giornaliero non serve ad un'economia turistica. Questi esseri non spendono una lira nei posti che invadono, le melanzane ripiene, la caponata, la birra e l'acqua se la portano da casa, per poi lasciare tutti i loro lerci rifiuti li, esattamente dove hanno mangiato, che siano spiagge, pinete o piazze.

In qualche caso spendono 2 euro per il gelatino da dare ai loro obesi puponi, 8 anni 80 chili, mentre loro brutti, sporchi e cattivi ridono, si tirano addosso le meduse e le fette di anguria, i più tranquilli invece ascoltano la radio a tutto volume sotto il sole delle 14 e trenta. Catenone d'oro da 5 chili, anellazzo da due.

Ma ci sono anche quelli ricchi, belli, fighi, abbronzati con infradito da 100 euro, sono quei pirloni che siccome hanno la fabbrichetta e la villetta, d'estate noleggiano la barchetta e la fighetta. E questi forse sono i più pericolosi.

2 Mila Euro al giorno per girare i mari. Girare per modo di dire, visto che sono sempre fermi nei porti a tirarsela, e di barche e mare non ci capiscono un cazzo, ma questo è un altro argomento per un'altra puntata.

Oddio che orgasmo, sperando di vedere riemergere dalle onde qualcuno di questi coglionazzi con un sacchetto di plastica in testa, in affanno fino al soffocamento, gridare, chiedere aiuto, vedere la morte da vicino, e forse allora capirebbero cosa prova un qualsiasi delfino quando muore per quel sacchetto lanciato in mare dalla loro barchetta.

O vedere le loro stupide fighe di legno tagliarsi quegli inutili piedi con i vetri di quelle bottiglie che i loro inutili figli ubriachi fumati e idioti, hanno rotto la sera prima per farsi vedere interessanti dalle loro insulse ragazze con tettine rifatte, piercing all'ombelico e niente nel cranio.

E invece niente, purtroppo se ne tornano a casa tutti sani e salvi. Evidentemente dio non esiste.

Peccato, sarebbe stata una buona occasione per farli riflettere, con certa gente le multe non servono, devi usare il bastone e io ringrazio la madonna, suo figlio e tutti i suoi derivati, di essere diverso e di non avere la barchetta, la fabbrichetta, la villetta e la fighetta.

E adesso sono tutti qui, li ho visti in giro a Milano, a Roma, adesso sono in città, sono tornati all'ovile, forse più abbronzati ...ma sempre meno intelligenti, il sole d'estate gli brucia le cellule del cervello, è come la coca

Speriamo in un autunno tranquillo.

Nico70, quest'estate stai a casa tua ti prego, chiuditi nella nella tua cameretta a meditare su quanto sei coglione.

A tutti gli altri buone, serene e meritate vacanze, vi aspettiamo a settembre per un altro anno insieme.
maialino.it

Nascere uomo su questa terra è un incarico sacro.
Abbiamo una responsabilità sacra, dovuta a questo dono eccezionale che ci è stato fatto, ben al di
sopra del dono meraviglioso che è la vita delle piante, dei pesci, dei boschi, degli uccelli e di
tutte le creature che vivono sulla terra.
 Noi siamo in grado di prenderci cura di loro

Shenandoah ( Indiani d'America )

Altri Personaggi

Gossip Animali Cartoni Musica Foto HOME