maialino.it

 

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica Gallery Home


Caro Signor Mario Rossi,

non è contento di ricevere una lettera da una sua ammiratrice?

Per anni non ho fatto che leggere di lei e la sua fama è ormai arrivata alle stelle. Chissà come avrà fatto e poi i suoi genitori dovranno essere felici sapendo che il loro figlioletto ha fatto tanta strada.

Qualcuno dice che lei è un personaggio fittizio, che non esiste, ma io voglio credere che al mondo esistano uomini in gamba come lei. L’ho sempre immaginata con occhi tondi tondi, naso a patata e sorriso da chi ha appena compiuto la buona azione quotidiana. Faccia un po’ da pirla ma sorridente.

In realtà lei deve essere un uomo affascinante e poi, Signor Mario Rossi, mi vuole spiegare come ha fatto ad entrare nella vita di tutti noi?

Ho letto il suo nome in miliardi di posti: nelle istruzioni su come compilare un bollettino postale, un contratto, il canone Rai, un conto in banca…! Lei deve essere un pezzo grosso. Quanti contratti e quante donazioni avrà firmato? Mille? Deve essere anche sfondato di soldi!

Sin dalle elementari la mia maestra e il mio libro dicevano "Il Signor Rossi ha comprato 5 mele rosse, ne ha mangiate 2, quante mele gli rimangono? Se ne regala una al Signor Bianchi, quante ne potrà ancora mangiare?"

E lei era proprio un giocherellone, ogni volta mi faceva uscire matta con quelle mele rosse. Mi dica la verità, le comprava rosse per abbinarle al suo cognome? Che battutaccia…ma sono certa che lei capirà la mia vena si simpatia: sempre su di lei si raccontavano anche le barzellette.

Per esempio, si ricorda quella famosissima in cui lei è entrato in un negozio per chiedere un pacco di zucchero a quadretti e, quando il commesso le ha detto di averlo finito, lei ha prontamente risposto "Bene, me ne dia un pacco a righe". Che simpaticone!

Ma mi tolga un’ altra curiosità: il Signor Bianchi è il suo migliore amico? Certo che tra tutti e due non si sa proprio per chi fare il tifo. Se le può interessare, io sono dalla sua parte, specie se la prossima volta che vince una crociera, un viaggio a Fortaleza, alla lotteria, si ricorda di me e magari mi fa anche un colpo di telefono.

Certo, non vale lo stesso se lei finisce le mele, le svaligiano casa, l’arrestano per aver incendiato 10 auto dopo aver sorpreso il Signor Bianchi a letto con sua moglie Maria Rosa in Rossi. E’ proprio così, lei ha tanta fortuna quanto sfiga fantozziana. Qualche volta, anziché firmare donazioni, le converrebbe farsi un viaggetto a Lourdes e chissà che non le torni un’ altra botta di culo atroce.

Caro Signor Rossi, la lascio alle sue mele e alle sue pere. Mi raccomando, si limiti solo alle pere frutto perché il mondo ha ancora bisogno di lei, del suo nome, dei suoi contratti e delle sue vicende sfigate. Lei è davvero un grande….anche quando il suo nome viene usato per pubblicizzare prodotti contro la diarrea e contro le emorroidi.

P.s. Ma Pinko Pallino è suo figlio o suo nipote?

Mi sorge un dubbio: sarà mica figlio di sua moglie Rosa (Pink in inglese) e del Signor Bianchi?

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica Gallery HOME

Altri Personaggi