maialino.it

 

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica Gallery Home

Lucio Battisti
5 marzo 1943 - 9 settembre 1998

lucio battisti
9 Settembre di Ogni anno.

E' da tanto che non ci sei più ma nessuno ti ha dimenticato.
La tua musica non morirà mai.



Tutti quelli che suonano una chitarra lo sanno, nelle feste tra amici i pezzi più gettonati sono i tuoi.
Non c'è niente da fare. Cantare insieme "acqua azzurra acqua chiara", "29 settembre" e tutte le altre 1000 e più canzoni che ci hai regalato è sembre bellissimo e coinvolgente.

Ti posso raccontare una cosina ? Ok grazie.

Tempo fa è venuta a trovarci una ragazza russa, molto giovane e molto bella.
In una calda serata abbiamo cominciato tutti insieme a cantare e suonare e inevitabilmente tra i classici pezzi da serata con gli amici ... 10 ragazze per me posson bastareeeee.

Lei non l'aveva mai sentita e prima di ripartire per il suo paese lontano lontano, ha voluto che le recuperassimo la cassetta con i pezzi di Lucio ... abbiamo fatto di più ... abbiamo organizzato un'altra serata e con un registratore nascosto ...

" In un mondo che
non ci vuole più
il mio canto libero sei tu ..."

Adesso ci scrive che sente quella cassetta fino a consumarla e capita che si addormenta sul divano con il suono e le risa di una bellissima serata tra amici. Lucio, hai fatto un'altra vittima.

Ciao ciao Lucio.

Qui Ricordi degli Anni 60


Alcuni Testi di Lucio

Per una lira
1966, è stato il primo pezzo scritto dalla coppia Mogol - Battisti

Per una lira io vendo tutti i sogni miei
per una lira ci metto sopra pure lei
È un affare sai
basta ricordare
di non amare
di non amare
Amico caro se c'è qualcosa che non va
se ho chiesto troppo tu dammi pure la metà
È un affare sai
basta ricordare
di non amare
di non amar
Per una lira io vendo tutto ciò che ho
Per una lira io so che lei non dice no
Ma se penso che
Tu sei un buon amico
non te lo dico
meglio per te
Ma se penso che
Tu sei un buon amico
non te lo dico oh no
Meglio per te


29 Settembre

Seduto in quel caffè io non pensavo a te
Guardavo il mondo che girava intorno a me
Poi d'improvviso lei sorrise e ancora prima di capire
mi trovai sotto braccio a lei
stretto come se non ci fosse che lei

vedevo solo lei e non pensavo a te
E tutta la città correva intorno a noi
Il buio ci trovò vicini un ristorante e poi di corsa
a ballar sotto braccio a lei
stretto verso casa abbracciato a lei
quasi come se non ci fosse che
quasi come se non ci fosse che lei

quasi come se non ci fosse che lei
Mi son svegliato e. e sto pensando a te

ricordo solo che. che ieri non eri con me

il sole ha cancellato tutto di colpo volo giù dal letto
e corro lì al telefono parlo rido e tu tu non sai perché
t'amo, rido e tu, tu non sai perché

t'amo, t'amo e tu, tu non sai perché
t'amo, rido e tu, tu non sai perché

t'amo, t'amo e tu, tu non sai perché


Il tempo di morire

Motocicletta
10 hp
tutta cromata
è tua se dici sì

mi costa una vita
per niente la darei
ma ho il cuore malato
e so che guarirei.

Non dire no
non dire no
non dire no
non dire no

lo so che ami un altro
ma che ci posso fare
io sono un disperato
perchè ti voglio amare.

Perchè ti voglio amare
perchè ti voglio amare
perchè ti voglio amare
stanotte adesso siiii

mi basta il tempo di morire
fra le tue braccia così
domani puoi dimenticare
ma adesso dimmi di sì

Non dire no
Non dire no
non dire no

prendi tutto quello che ho

mi basta il tempo di morire
fra le tue braccia così
domani puoi dimenticare,
ma adesso dimmi di sì.


Emozioni

Seguir con gli occhi un airone sopra il fiume e poi
ritrovarsi a volare
e sdraiarsi felice sopra l'erba ad ascoltare
un sottile dispiacere.

E di notte passare con lo sguardo la collina per scoprire
dove il sole va a dormire.

Domandarsi perchè quando cade la tristezza
in fondo al cuore
come la neve non fa rumore
e guidare come un pazzo a fari spenti nella notte
per vedere
se poi è tanto difficile morire.

E stringere le mani per fermare
qualcosa che
è dentro me
ma nella mente tua non c'è

Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni.

Uscir nella brughiera di mattina
dove non si vede a un passo
per ritrovar se stesso.

Parlar del più e del meno con un pescatore
per ore ed ore
per non sentir che dentro qualcosa muore.

E ricoprir di terra una piantina verde
sperando possa
nascere un giorno una rosa rossa.-

E prendere a pugni un uomo solo
perchè è stato un pò scortese
sapendo che quel che brucia non sono le offese.

E chiudere gli occhi per fermare
qualcosa che
è dentro me
ma nella mente tua non c'è

Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni.


I Giardini di Marzo

Il carretto passava
e quell'uomo gridava "gelati"

al ventuno del mese i nostri soldi
erano già finiti,
io pensavo a mia madre e rivedevo
i suoi vestiti
il più bello era nero coi fiori non
ancora appassiti.

All'uscita di scuola i ragazzi
vendevano i libri
io restavo a guardarli cercando il
coraggio per imitarli
poi sconfitto tornavo a giocar con la
mente e i suoi tarli
e la sera al telefono tu mi chiedevi
perchè non parli.

Che anno è,che giorno è
questo è il tempo di vivere con te
le mie mani come vedi non tremano più
e ho nell'anima
in fondo all'anima
cieli immensi e immenso amore
e poi ancora,ancora amore amor per te
fiumi azzurri e colline e praterie
dove corrono dolcissime le mie malinconie

l'universo trova spazio dentro me
ma il coraggio di vivere,quello,
ancora non c'è.

I giardini di marzo si vestono di nuovi colori
e le giovani donne in quel mese
vivono nuovi amori
camminavi al mio fianco e ad un
tratto dicesti "tu muori"
"se mi aiuti son certa che io ne
verrò fuori"

ma non una parola chiarì i miei pensieri
continuai a camminare lasciandoti
attrice di ieri.


Fiori rosa,fiori di pesco

Fiori rosa,fiori di pesco,c'eri tu
fiori nuovi stasera esco,ho un anno di più

stessa strada,stessa porta.

Scusa
se son venuto qui questa sera
da solo non riuscivo a dormire perchè
di notte ho ancor bisogno di te

fammi entrare per favore
solo
credevo di volare e non volo
credevo che l'azzurro di due occhi per me
fosse sempre cielo,non è
fosse sempre cielo,non è

posso stringerti le mani
come sono fredde tu tremi
no,non sto sbagliando mi ami
dimmi che è vero
dimmi che è vero
dimmi che è vero

Coro:dimmi che è vero

dimmi che è vero
dimmi che è vero

dimmi che noi non siamo stati mai lontani
dimmi che è vero
ieri era oggi,oggi è già domani
dimmi che è vero
dimmi che è ve...

Scusa

credevo proprio che tu fossi sola
credevo non ci fosse nessuno con te

oh scusami tanto se puoi
signore chiedo scusa anche a lei
ma io ero proprio fuori di me
io ero proprio fuori di me quando dicevo

posso stringerti le mani
come sono fredde tu tremi
no,non sto sbagliando mi ami
dimmi che è vero
dimmi che è vero


E penso a te

Io lavoro e penso a te
torno a casa e penso a te
le telefono e intanto penso a te

come stai e penso a te
dove andiamo e penso a te
le sorrido,abbasso gli occhi e penso a te

non so con chi adesso sei
non so che cosa fai
ma so di certo a cosa stai pensando

è troppo grande la città
per due che come noi
non sperano però si stan cercando,
cercando

Scusa è tardi e penso a te
ti accompagno e penso a te
non son stato divertente e penso a te

sono al buio e penso a te
chiudo gli occhi e penso a te
io non dormo e penso a te.

Non so con chi adesso sei
non so che cosa fai
ma so di certo a cosa stai pensando

è troppo grande la città
per due che come noi
non sperano però si stan cercando

Scusa è tardi e penso a te
ti accompagno e penso a te
non son stato divertente e penso a te

sono al buio e penso a te
chiudo gli occhi e penso a te
io non dormo e penso a te.


La canzone del sole

Le bionde trecce,
gli occhi azzurri e poi
le tue calzette rosse

e l'innocenza sulle gote tue
due arance ancor più rosse

e la cantina buia dove noi
respiravamo piano
e le tue corse,l'eco dei tuoi no,oh no
mi stai facendo paura.

Dove sei stata
cosa hai fatto mai?

Una donna,donna
dimmi
cosa vuol dir sono una donna ormai.

Ma quante braccia
ti hanno stretto,tu lo sai
per diventar quel che sei
che importa tanto tu non me lo dirai,

purtroppo.

Ma ti ricordi l'acqua verde e noi
le rocce,bianco e il fondo
di che colore sono gli occhi tuoi
se me lo chiedi non rispondo.

O mare nero,o mare nero,o mare ne...
tu eri chiaro e trasparente come me.
O mare nero,o mare nero,o mare ne...
tu eri chiaro e trasparente come me.

Le biciclette abbandonate sopra
il prato e poi
noi due distesi all'ombra

un fiore in bocca può servire ,sai
più allegro tutto sembra

e d'improvviso quel silenzio fra noi
e quel tuo sguardo strano
ti cade il fiore dalla bocca e poi

oh no,ferma,ti prego la mano.

Dove sei stata
cos'hai fatto mai?
Una donna ,donna
donna,dimmi
cosa vuol dir sono una donna ormai.

Io non conosco quel sorriso sicuro che hai
non so chi sei,non so più chi sei
mi fai paura oramai,

purtroppo.

Ma ti ricordi le onde grandi e noi
gli spruzzi e le tue risa

cos'è rimasto in fondo agli occhi tuoi
la fiamma è spenta o è accesa?

O mare nero,o mare nero,o mare ne...

Il sole quando sorge,sorge piano e poi
la luce si diffonde tutto intorno a noi
le ombre dei fantasmi della notte
sono alberi e cespugli ancora in fiore
sono gli occhi di una donna ancora
pieni d'amore.


Anna

Hai ragione anche tu
cosa voglio di più
un lavoro io l'ho

la mattina c'è chi
mi prepara il caffè
questo io lo so

e la sera c'è chi
non sa dir di no

cosa voglio di più
hai ragione tu

cosa voglio di più
cosa voglio.

Anna
voglio Anna.

Non hai mai visto un uomo piangere
apri bene gli occhi sai
perchè tu ora lo vedrai
apri bene gli occhi sai
perchè tu ora lo vedrai

se tu
non hai mai visto un uomo piangere
guardami
guardami.

Anna
voglio Anna.

Ho dormito lì
tra i capelli suoi
io insieme a lei
ero un uomo

quanti e quanti sì
ha gridato lei
quanti non lo sai
ero un uomo.

Cosa sono ora io
cosa sono mio Dio
resta poco di me
io che parlo con te

di Anna
Anna
voglio Anna
voglio Anna
voglio Anna


Anche per te

Per te che è ancora notte già prepari il tuo caffè
che ti vesti senza più guardar lo specchio dietro te

che poi entri in chiesa e preghi piano
e intanto pensi al mondo ormai per te così lontano.

Per te che di mattina torni a casa tua perchè
per strada più nessuno a freddo e cerca più di te

per te che metti i soldi accanto a lui che dorme
e aggiungi ancora un pò d'amore a chi non sa che farne.

Anche per te vorrei morire ed io morir non so
anche per te
darei qualcosa che non ho

e così, e così, e così

io resto qui
a darle i miei pensieri
a darle quel che ieri
avrei affidato al vento
cercando di raggiungere chi...

al vento avrebbe detto sì.

Per te che di mattina svegli il tuo bambino e poi
lo vesti e lo accompagni a scuola e al tuo lavoro vai

per te che un errore ti è costato tanto
che tremi nel guardare un uomo e vivi di rimpianto.

Anche per te
vorrei morire ed io morir non so

anche per te
darei qualcosa che non ho

e così, e così, e così

io resto qui
a darle i miei pensieri
a darle quel che ieri
avrei affidato al vento
cercando di raggiungere chi...

al vento avrebbe detto si


Dieci ragazze

Ho visto un uomo che moriva per amore,
ne ho visto un altro che più lacrime non ha.
Nessun coltello mai ti può ferir di più
di un grande amore che ti stringe il cuor.

Dieci ragazze per me
posson bastare
dieci ragazze per me
voglio dimenticare

capelli biondi da accarezzare
e labbra rosse sulle quali morire.
Dieci ragazze per me
solo per me.

Una la voglio perchè sa bene ballare.
Una la voglio perchè
ancor non sa cosa vuol dir l'amore.
Una soltanto perchè
ha conosciuto tutti tranne me.
Dieci ragazze così
che dicon solo di sì.

Vorrei sapere chi ha detto
che non vivo più senza te.

Matto
quello è proprio matto perchè
forse non sa
che posso averne una per il giorno
una per la sera
però quel matto mi conosce perchè
ha detto una cosa vera.

Dieci ragazze per me posson bastare
dieci ragazze per me
io voglio dimenticare
capelli biondi da accarezzare
e labbra rosse sulle quali morire

Dieci ragazze così
che dicon solo di sì

Vorrei sapere chi ha detto

Dieci ragazze per me
dieci ragazze per me
dieci ragazze per me

però io muoio per te
però io muoio per te.


Ancora tu

Ancora tu,
non mi sorprende, lo sai...

Ancora tu,
ma non dovevamo vederci più?

E come stai?
Domanda inutile...

Stai come me
e ci scappa da ridere.

Amore mio,
hai già mangiato o no?
Ho fame anch'io
e non soltanto di te.

Che bella sei,
sembri più giovane
o forse sei
solo più simpatica.

Oh, io lo so,
cosa tu vuoi sapere...

Nessuna, no
ho solo ripreso a fumare...

Sei ancora tu
purtroppo l'unica.
Ancora tu
l'incorreggibile,

ma lasciarti non è possibile,
no, lasciarti non è possibile
lasciarti non è possibile
no, lasciarti non è possibile...

Disperazione e gioia mia.
Sarò ancora tuo,
sperando che non sia follia

ma sia quel che sia...

Abbracciami amore mio,
abbracciami amor mio,
che adesso lo voglio anch'io.

Ancora tu,
non mi sorprende,lo sai...
Ancora tu
ma non dovevamo vederci più?

E come stai?
Domanda inutile...Stai come me
e ci scappa da ridere.


Il mio canto libero

In un mondo che
non ci vuole più
il mio canto libero sei tu

e l'immensità
si apre intorno a noi
aldilà del limite
degli occhi tuoi.

Nasce il sentimento
nasce in mezzo al pianto
e s'innalza altissimo e va

e vola sulle accuse della gente
a tutti i suoi retaggi indifferente
sorretto da un anelito d'amor,
di vero amore.

In un mondo che
pietre un giorno case
prigioniero è
ricoperte dalle rose selvatiche
respiriamo liberi io e te
rivivono - ci chiamano
e la verità
boschi abbandonati
si offre nuda a noi
e perciò sopravvissuti vergini
e limpida è l'immagine ormai
si aprono - ci abbracciano

Nuove sensazioni
giovani emozioni
si esprimono purissime in noi
la veste dei fantasmi del passato
cadendo lascia il quadro immacolato
e s'alza un vento tiepido d'amore

di vero amore - e riscopro te...

Dolce compagna che
non sai dove andare ma sai che ovunque andrai
al fianco tuo mi avrai
se tu lo vuoi.
pietre un giorno case
ricoperte dalle rose selvatiche
rivivono
ci chiamano

boschi abbandonati e perciò
sopravvissuti vergini
si aprono
si abbracciano.

In un mondo che
prigioniero è
respiriamo liberi io e te

e la verità
si offre nuda a noi
e limpida e lìimmagine ormai.

Nuove sensazioni
giovani emozioni
si esprimono purissime in noi
in noi

la veste dei fantasmi del passato
cadendo lascia il quadro immacolato
e s'alza un vento tiepido d'amore
di vero amore - e riscopro te...

Qui Ricordi degli Anni 60

Altri Personaggi

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica Gallery HOME