Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica HOME

Prevenire, innanzitutto!   

Quando un cucciolo entra a far parte della nostra famiglia è corretto occuparsi della sua salute presente e futura.

In questo contesto, le vaccinazioni occupano sicuramente un posto di rilievo.
Queste pratiche mediche hanno svolto e continuano a svolgere un ruolo di primo piano nella lotta ad alcune gravissime malattie infettive e spesso sono l'unico baluardo contro la loro diffusione.

Prima di addentrarci nella descrizione delle malattie 'vaccinabili', è meglio soffermarsi su alcuni punti a mio avviso molto importanti. Un intervento vaccinale deve sempre essere effettuato su un animale in buone condizioni di salute, ragion per cui è sempre opportuno farlo eseguire da un medico veterinario.
Vaccinare animali malati, nella migliore delle ipotesi, può voler dire praticare un trattamento inutile e spesso può provocare spiacevoli inconvenienti che possono portare ad un aggravamento delle malattie stesse.
E' consigliabile, in questo contesto, sottoporre i cuccioli a trattamenti antiparassitari interni ed esterni prima di sottoporli ad interventi vaccinali.
Non vanno mai vaccinati animali troppo giovani perché di solito protetti da anticorpi materni che possono vanificare l'operazione. Secondo me, salvo rare eccezioni, è inutile trattare cani e gatti prima della sesta-settima settimana di vita, come del resto è inutile sottoporre a trattamenti animali appena arrivati in famiglia. Cambiamenti di casa, padrone, compagni, alimentazione ecc, sono sempre fattori stressanti che riducono le naturali difese dell'animale e lo rendono poco recettivo ai preparati vaccinali.

E' bene ricordare che la maggior parte delle forme virali ha un suo tempo di incubazione e quindi il nostro amico appena arrivato potrebbe 'covare' qualche forma morbosa. Non abbiate quindi fretta di vaccinare il vostro quattro zampe; quale rischio di contagio corre in casa vostra? E' pratica comune, ma ugualmente sbagliata, sottoporre a trattamenti immunizzanti animali in procinto di cambiare sistemazione: gli stessi fattori stressanti sopracitati vanificano la loro efficacia.
Se un cucciolo deve essere introdotto in un ambiente potenzialmente infetto è meglio proteggerlo per tempo visto che l'efficacia dei prodotti in commercio non è immediata ma richiede un certo numero di giorni per dare una difesa completa.

I programmi vaccinali per il cane sono rivolti a malattie non trasmissibili all'uomo (ad eccezione di rabbia, di cui parleremo in un altro articolo, e leptospirosi) ma estremamente serie, con prognosi sempre riservata, responsabili di grosse sofferenze e quasi sempre letali. Queste patologie colpiscono, in percentuale diversa, i soggetti di ogni età e non solo i cuccioli.

Eccone un rapido elenco:

CIMURRO: causato da un virus che colpisce tutti gli apparati ed in particolare l'apparato respiratorio, nervoso e cutaneo.

EPATITE INFETTIVA: anch'essa virale, interessa naturalmente il fegato ma in nessun modo è paragonabile a quella umana.

PARVOVIROSI: o gastroenterite virale, si manifesta con vomito e diarrea sanguinolenti ed incoercibili.

LEPTOSPIROSI: provocata da ceppi batterici presenti per lo più in acque stagnanti contaminate da urina di ratti, provoca una grave insufficienza renale ed epatica. Alcuni ceppi di leptospirosi sono trasmissibili all'uomo.

A questo vanno aggiunte due malattie, per cui solo in particolari casi di endemie è consigliato vaccinare: la tracheobronchite infettiva o tosse dei canili e la piroplasmosi.
Esistono in commercio diverse preparazioni vaccinali polivalenti e starà al giudizio del medico veterinario scegliere di volta in volta la più indicata.

Per finire è giusto ricordare che la maggior parte dei vaccini ad uso veterinario richiede, dopo una prima inoculazione, una seconda dose di richiamo da distanza di 3-4 settimane e che almeno annualmente andrebbe ripetuta salvo indicazioni particolari.

Se molte malattie sono un ricordo lo dobbiamo alla scoperta del Dottor Jenner.. …..i cani ringraziano, se lo rammentino i proprietari.

a cura del veterinario  Dr. Giovanni Gallotti

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica HOME