maialino.it

 

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica Gallery Home

Le ricerche del maialino

Il Gufo

gufo

Esistono due tipi di gufi, il gufo comune e il gufo reale.

Il Gufo Comune

Il gufo comune o selvatico, è un rapace notturno, lungo 35 cm, con un'apertura alare tra gli 87 e i 94 cm, è caratterizzato da occhi di colore giallo  arancio e da due vistosi ciuffi.

Vive di preferenza nelle foreste di conifere e nei boschi misti alternati a zone aperte, dove occupa cavità d'alberi, nidi di corvi, gazze e scoiattoli. In questi nidi la femmina depone 4-5 uova bianche e rotonde (verso marzo aprile) che dopo un periodo d'incubazione di 25-30 giorni si schiudono. Il maschio nutre la femmina: i piccoli non abbandonano il nido che ad un mese e mezzo d'età; dovrà passare ancora un mese prima che siano in grado di volare.

Le prede catturate dai gufi sono: piccoli mammiferi, uccelli e invertebrati.piccoli abitanti del bosco come insetti, ghiri, topi. Vengono inghiottite intere; i peli ed altri parti indigeste  sono rigettate più tardi  sotto forma di pallottole.

Il gufo ha abitudini strettamente notturne (vede anche di notte, i suoi occhi approfittano del minimo bagliore) e se ne sta ben nascosto e  immobile nelle ore di luce fino al crepuscolo; in quel momento inizia il suo volo silenzioso a non molta altezza dal suolo in cerca di preda. E' un eccezionale distruttore di animali nocivi.  Può volare in pieno giorno quando è stato disturbato e riesce a catturare degli uccelli anche se il sole brilla sulla neve.

Sebbene gli occhi siano immobili nelle orbite, la visione notturna è buona e l'angolo visivo  ridotto è compensato dalla grande mobilità del collo: il gufo comune per esempio può ruotare il capo di 270°.

 gufo reale
Gufo reale

Il gufo reale, simile a quello precedente,  è  il più grande rapace notturno italiano ed europeo vive nei boschi con scarpate rocciose.

Oggi è piuttosto raro anche perché, essendo un predatore al vertice della catena alimentare, risente prima degli altri di ogni alterazione dell'ecosistema in cui vive.

Il gufo reale è un uccello solitario; non migra e resta sempre all'interno del suo territorio personale. Trascorre le sue giornate nel nido, ricavato in genere dentro un grande albero cavo o in un anfratto roccioso, più raramente sul terreno, ed esce a caccia all'alba e poi di nuovo al crepuscolo.

Ha grandi dimensioni: fino a 180 centimetri di apertura alare per quasi tre chilogrammi di peso e misura anche settanta centimetri di lunghezza

Le sue vittime, che ingoia intere, sono piccoli mammiferi come lepri, ricci, topi e scoiattoli, uccelli come colombi, cornacchie e gallinelle d'acqua, e grossi insetti,ma può uccidere anche un capriolo. Non facile da vedere, il gufo reale si può però sentire in febbraio, all'epoca degli amori.

Non ha nemici e quindi uniformano la loro popolazione adeguando il numero delle uova deposte alla disponibilità di cibo. I nuovi nati che riescono a sopravvivere i primi mesi possono aspettarsi una vita anche molto lunga. Non si dispone di dati certi derivati da studi compiuti in natura, ma alcuni gufi reali allevati in cattività sono vissuti fino a sessant'anni.

In Italia il gufo reale è dovunque presente e nell'Abruzzo sembra un pò più comune che altrove.

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica HOME