Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica HOME

Antiparassitari

 "Gli ho messo l'antiparassitario da due giorni e già oggi ha delle zecche, come è possibile?"

Una delle cause per cui un antiparassitario di buona marca non può fare effetto è il modo in cui viene utilizzato.
Quando vi preparate a spruzzare un antiparassitario per prima cosa proteggete le mani con i guanti, quindi, se il cane ha il pelo lungo, spazzolatelo in modo da rimuovere il pelo morto, nodi o feltro.

Se il cane è agitato, mettetelo su di un tavolo, già solo il fatto di stare in alto dovrebbe farlo stare più fermo.
Preparate il flacone spray e, partendo dal dietro del cane spruzzate sulla cute, spostando l'eventuale pelo lungo, sulle zampe, sui piedi, sulla pancia, sulla groppa, sulle spalle, sul collo.

Ora spruzzate su di un fazzolettino di carta un po' di prodotto e passatelo sulla faccia , dentro e fuori il padiglione auricolare e intorno all'ano. In pochi minuti il cane sarà asciutto (evitate che si lecchi in questo periodo di tempo).

Per cani che non si lasciano facilmente spruzzare ed in particolare ed in particolare per i gatti, esistono in commercio delle fialette monodose molto efficaci. Essa vanno scelte in rapporto al peso del cane e sono predosate.

Per l'applicazione è sufficiente versare tutto il contenuto della fialetta sul copino del cane (avendo cura di spostare il pelo se si tratta di pelo lungo); il prodotto si distribuirà da solo sull'epidermide dell'animale ed il cane sarà protetto completamente.

Una cosa da non sottovalutare per la completa eliminazione di questi parassiti è la disinfestazione di cucce e giardini-cortili, oltre che delle case. In caso di attacco massiccio di pulci e zecche non disinfestare l'esterno può rendere inutile il lavoro fatto sull'animale, che nel giro di poco tempo, ripassando dove di pulci e zecche ne vivono in abbondanza, verrà nuovamente aggredito.

a cura del veterinario  Dr. Giovanni Gallotti

Libri Cinema Teatro Gossip Animali Cartoni Musica HOME